Facciamo un piano per il riscatto educativo!


"Studiare, studiare, studiare per imparare a ribellarsi a un destino che relegava le loro brillanti intelligenze nell'invisibilità"

(M. Amati, insegnante della scuola 725 delle baracche romane)


L'educazione serve prima di tutto per l'emancipazione individuale e collettiva. Il vuoto educativo accumulato in questi mesi è però enorme. Per questo abbiamo bisogno di un riscatto.

Cerchiamo persone che vogliano prendersi cura di fare insieme a noi e a* ragazz* iscritt* al doposcuola un piano per arrivare alla fine dell'anno scolastico. Un piano individuale, per rispondere alle difficoltà e per esprimere le potenzialità di ognun*, e un piano collettivo, per far tornare ad essere l'educazione un vero strumento di emancipazione.


Per questo motivo vi invitiamo a partecipare alla presentazione dell'avvio del piano per il riscatto educativo promosso dal doposcuola dell'associazione YaBasta e dalle Brigate di Mutuo Soccorso che si svolgerà domenica 17 gennaio alle ore 10.30 presso il centro sociale TPO.


Il percorso per la realizzazione del piano prevede diverse possibilità di attivazione che, durante l'incontro di domenica, verranno condivise nei dettagli avviando un primo momento di formazione operativa.

Qui le riassumiamo così che nel form di iscrizione possiate già indicare le vostre disponibilità (https://forms.gle/YX447q8KoJj62Tu77):


- Il doposcuola per le medie e per primi due anni delle superiori si svolge ogni martedì e giovedì dalle 16.00 alle 18.00. Quattro ore della settimana in cui appassionarsi delle materie di scuola e soprattutto della loro importanza per l'emancipazione e lo sviluppo di un pensiero critico. I ragazzi e le ragazze hanno bisogno di questo e anche noi ne abbiamo bisogno. Per questo cerchiamo persone che, in uno o in entrambi i giorni di apertura del doposcuola, affianchino un ragazzo o una ragazza iscritt* al doposcuola e faccia insieme a lui/lei un piano per il riscatto educativo. “Facciamo un piano” sarà dunque l'espressione che useremo all'inizio di questo nuovo percorso con il ragazzo o la ragazza che affiancheremo da qui fino a giugno. Ma nessun piano che sia credibile può essere un piano solamente individuale. L'emancipazione è possibile solo se avviene in modo individuale e collettivo allo stesso tempo. Per questo, fino a giugno, lavoreremo anche alla creazione di un prodotto collettivo che parli proprio della nostra emancipazione e del nostro piano di riscatto.


- Per le elementari, invece, partiamo da una totale novità per il doposcuola che fino ad oggi non aveva ancora previsto percorsi educativi per i più piccoli. Dal 23 febbraio, ogni sabato mattina, dalle 10.30 alle 12.30, si svolgerà il laboratorio di potenziamento della lingua italiana e della matematica. “Leggere, scrivere e fare di conto” si diceva un tempo, e no, non ci siamo rincitrullit* con vecchi modelli educativi. Siamo invece convint* che per molte famiglie avere delle basi linguistiche e scientifiche appaia ormai come un lusso irraggiungibile. Cerchiamo quindi chi ci dia una mano per rispondere alle difficoltà che molt* incontrano nel non riuscire a supportare i/le propr* figl* nelle materie “più elementari” e per costruire solide basi per la loro autonomia scolastica degli anni futuri.

Il programma dell'incontro di domenica prevede un inquadramento generale del progetto, una descrizione del contesto, un confronto operativo sui due principali ambiti di intervento, una calendarizzazione delle attività.

L'incontro verrà svolto in presenza in uno spazio molto ampio che permette di tenere le distanze di sicurezza e di essere ben aerato. Vi chiediamo di compilare il seguente form (https://forms.gle/YX447q8KoJj62Tu77) in modo da fornirci le indicazioni sul potenziale numero di persone che saranno presenti e in modo da consentirci di comunicare direttamente con voi nel caso dovessero esserci variazioni di programma.

Nel caso in cui foste impossibilitati a partecipare fisicamente all'incontro, potrete comunque registrarvi e seguirlo da casa attraverso la piattaforma zoom.

Nel caso in cui l'Emilia-Romagna diventi zona rossa vi comunicheremo se l'incontro verrà rimandato o se verrà confermato online per permetterci comunque di progettare il supporto educativo necessario. Nell'eventualità di zona rossa e di conseguente chiusura delle scuole medie, per esempio, stiamo prevedendo la possibilità di partire con un progetto di Dad-insieme, cioè con la possibilità per i ragazzi e le ragazze in didattica a distanza iscritt* al doposcuola di connettersi dalla sala del Tpo, e non da casa, per facilitare, anche in questo caso, la possibilità di un riscatto educativo.

Form per iscriversi: https://forms.gle/YX447q8KoJj62Tu77

Come Trovarci

 centro sociale Tpo

Via Casarini 17/4 Bologna

Tel:

051 093 5901

e-mail:

yabasta.bologna@gmail.com